“Registro unico un passo avanti, serve comunicazione su tutela del giocatore”

“Credo sia necessario alzare il livello di comunicazione sulle tutele già presenti nell’ordinamento italiano: sospensione dei conti, limiti trasversali di deposito, blocco del gioco minorile. Il Registro Unico delle Autoesclusioni (Rua) è sicuramente un meccanismo utile, si tratta di uno strumento che colma un vuoto. Auspico che – a differenza delle precedenti occasioni -l’introduzione del Rua sia però comunicata meglio, per consentirne una diffusione ampia.  Da una ricerca che abbiamo realizzato, emerge che il pubblico non conosce bene le forme di tutela già esistenti”. Lo ha dichiarato ad Agipronews Moreno Marasco, presidente di Logico, l’associazione che rappresenta alcuni grandi players del settore online, a margine della presentazione dell’Osservatorio sul Gioco online in corso al Politecnico di Milano.  “Ci vuole l’impegno di tutta la filiera, dai Monopoli ai concessionari, per dare al gioco legale la corretta immagine. Come Logico, abbiamo delle iniziative in cantiere, intanto abbiamo iniziato a pubblicare il numero verde dell’Istituto Superiore di sanità”, ha aggiunto Marasco.
“Occorre colmare questi vuoti di conoscenza, che hanno sicuramente causato numerose controversie a tutti i livelli con opinione pubblica e mondo politico, causando diverse incomprensioni ed equivoci in merito al nostro settore”, ha concluso.